" ... Era il passato o il presente che mi tormentava? Il viso sperduto, al
di là dello specchio, con il trucco colato e le occhiaie profonde, sembrava
non avere nessuna risposta. Non sapevo darmi una risposta.
Ma sapevo che se avessi potuto rovesciare la scatola del tempo,
quella notte, avrei dato qualunque cosa pur di tornare indietro, per
dire cose che non erano state dette, per spiegare cose che non erano
state spiegate, per dare un senso a situazioni che di senso non ne
avevano avuto."

Da "Il Senso dell'Acqua" di Cristina Fabbrini 
 
Desideri avere maggiori informazioni o prenotare la tua seduta?
Chiamaci o inviaci una mail!
| email | email | email
 
 
Il Trattamento   Scrivi a Marco Serravalle
 Il trattamento di Cristalloterapia delle Vite Passate®


Trattamento di regressione nelle vite passateI trattamenti di cristalloterapia sviluppati da Marco Serravalle, sono da lui definiti come "Cristalloterapia delle vite passate®".
Questi puntano a rimuovere, attraverso le regressioni nel passato, quei blocchi emotivi che condizionano pesantemente le espressioni comportamentali della nostra vita attuale.

Infatti, secondo la teoria del karma, ognuno di noi viene al mondo in una detrerminata famiglia al fine di sperimentare conflitti specifici: l'obiettivo è quello di risolverli e procedere quindi nel proprio cammino evolutivo.

I nostri partner presenti e passati, i genitori e poi i nostri figli costituiscono di solito i più importanti punti cardine di questo percorso. Situazioni difficili, rapporti insoddisfacenti, relazioni incomprensibili: i trattamenti di Cristalloterapia delle vite passate® si propongono come lo strumento adatto per rivisitare quelle situazioni già vissute nel passato che sono rimaste ancorate al corpo emozionale, condizionandolo negli atteggiamenti e nelle decisioni della vita attuale.
E' provato: solitamente si viene attratti - nel bene e nel male - da ciò che già si conosce e che rappresenta una sicurezza... magari tremenda e difficile da accettare, ma pur sempre una situazione già vissuta, già passata, e della quale si conoscono ormai le più recondite sfumature.
Ciò che spaventa e da cui si scappa sono le situazioni nuove, quelle dalle quali "non si sa cosa aspettarsi". Lo schema tende quindi a ripetersi all'infinito, riproponendo il medesimo copione, spesso addirittura con gli stessi attori.

Un trattamento di Cristalloterapia dura circa un paio d'ore (dall'inizio del rilassamento fino al momento della rimozione dei cristalli); durante questo periodo la persona trattata viene portata in uno stato di profondo relax, che corrisponde allo stato ideale di sensibilizzazione ed attivazione dei Chakra e di percezione extrasensoriale, quello stato di veglia - definito "Alpha avanzato" - in cui la persona è completamente cosciente, ma più ricettiva alle informazioni che fanno parte della sua sfera emotiva, e quasi completamente distaccata dalla sfera razionale.
Sono infatti la quotidianità e le barriere elevate dalla razionalità gli elementi che non ci consentono di accedere in modo automatico a ciò che viene custodito nell'emisfero sinistro del nostro cervello... ma basta rilassarsi un po', lasciare agire l'energia delle pietre, ed affidarsi a quello che viene chiamato un buon "facilitatore", per poter accedere a quelle preziose informazioni che fanno parte del nostro patrimonio evolutivo personale.

Anche chi non crede nella teoria della reincarnazione (per motivi religiosi o semplicemente per non aver mai avuto esperienze che potessero suggerire di prendere in seria considerazione la spiegazione del mistero della vita nel karma) può sottoporsi ai trattamenti di cristalloterapia delle vite passate.
La tecnica proposta infatti non è invasiva: non si viene forzati alla visualizzazione di direzioni "disagevoli", e il nostro Sè Superiore saprà guidarci in situazioni che la nostra mente conscia è in grado di capire, considerare ed accettare senza causare traumi o scossoni emotivi.

Le emozioni che si provano, o le visualizzazioni che si ottengono, fanno comunque parte del nostro bagaglio evolutivo, sono legate alla nostra memoria... ed il riviverle in regressione riesce a favorire la risoluzione dei problemi inconsci legati ai blocchi psicologici. E questo al di là del credo personale.
La guarigione da un disturbo fisico - operata a livello di corpo emozionale - non va riportata necessariamente a riprova della teoria della reincarnazione...

Il fatto che si parli di Chakra, inoltre, non significa automaticamente il dover abbracciare un credo religioso orientale o una filosofia New Age: i trattamenti con i cristalli sono svolti nel pieno rispetto delle idee di ciascuno.
Dal nostro punto di vista vi è la convinzione che le vibrazioni energetiche delle pietre prescindano dalle ideologie e dalle speculazioni filosofiche; apportano equilibrio, armonia ed un ritrovato benessere laddove ce n'è bisogno...