Acquista il libro di Naisha Ashian:


Completo del mazzo da 55 carte e di traduzione in lingua italiana!
 
Le pietre   Scrivi a Marco Serravalle
 Cristalloterapia: le pietre --> DANBURITE

La Danburite è un borosilicato di calcio che si sviluppa sotto forma di cristallo. Quando è intagliato, questo alleato diventa una gemma chiara e brillante. I cristalli possono essere rosa, trasparenti e dorati, a seconda del luogo in cui sono stati estratti. Questa alleato è la pietra degli angeli. Le sue belle, alte e delicate energie ci incoraggiano a risuonare con gli esseri celesti e con il loro scopi.
La Danburite è una pietra di gioia e celebrazione. La sua frequenza crea una risonanza che permette al nostro campo energetico di diventare più ricettivo alle influenze angeliche e spirituali. E' associata anche alle dimensioni superiori dell'amore, dell'amicizia e della Luce. La parola chiave della Danburite è "spirito" e le sue frequenze ci aiutano a collegarci più pienamente con quell'aspetto di noi.
La Danburite attiva i chakra dal sesto all'eterico, permettendo di vedere con la visione dei regni superiori. Il forte seguito della Danburite consiste nella sua abilità di rivelarci ciò che possiede un'energia normalmente troppo alta perché noi possiamo percepirla. Le fate, gli angeli e gli esseri di luce di tutti i tipi sono resi visibili con l'aiuto dell'influenza della Danburite. Essa permette di "penetrare il velo" che ci separa dal Divino.
La Danburite è un alleato che rappresenta il regno dello Spirito in forma fisica. Il regno fisico che abitiamo è solo un'ombra di una più grande realtà invisibile che esiste al nostro fianco. Spesso le forze invisibili che ci guidano sono gli alleati più potenti della nostra vita.
la frequenza della Danburite ci permette di percepire più pienamente quel mondo invisibile ed integrarlo nella nostra esperienza consapevole attraverso il nostro corpo di luce o aura. L'energia di alto amore della Danburite riflette l'amore dell'Universo, che avvia dentro di noi una risonanza e il ricordo dell'origine.